Arena di Pola: l’anfiteatro romano costruito per combattimenti dei gladiatori

Gite ed avventure

Scopri di più su questa bellezza storica che risale al I secolo.

Bella com’è, la penisola istriana può essere un bel guaio per i turisti. Tra le affascinanti città pittoresche, l’ottimo vino, i monumenti storici e i tartufi di fama mondiale, è difficile scegliere cosa vedere e vivere durante un soggiorno in Istria. Tuttavia, c’è un’attrazione spettacolare, che secondo molti, dovrebbe essere una priorità a tutti i visitatori: il magnifico anfiteatro romano di Pola.  

Traccia di storia

Nei tempi antichi, i Romano governarono l’area dei Balcani occidentali abitata da tribù illiriche. I Romani fondarono diverse città lungo la costa adriatica e nell’entroterra pannonica e una di queste città era il piccolo punto sulla mappa indicato con le parole Pola, Croazia.

Durante il governo dell’imperatore Augusto, a cavallo tra i due secoli, l’Arena di Pola veniva costruita di legno. Crescendo man mano, la città è diventata il centro amministrativo della regione e l’imperatore Vespasiano decise di trasformarla in una grande arena per spettacoli enormi, come le famose lotte dei gladiatori.

Grazie all’affidabilità del calcare locale di cui è stato costruito questo monumento, l’edificio è rimasto incredibilmente ben conservato e al momento è la sesta arena romana più grande del mondo, ma l’unica con tutte e quattro le torri e con tutti e tre gli ordini architettonici.

Casa dei gladiatori

Entrando nell’Arena di Pola, sarai immediatamente riportato al periodo degli spettacoli violenti che ci sono successi. Circa 20.000 spettatori, presenti nell’anfiteatro, tifavano mentre i combattenti armati, chiamati i gladiatori, combattevano fino alla morte. Molti di loro erano schiavi o criminali, però alcuni erano cittadini liberi che desideravano la gloria eterna. Inoltre, alcuni imperatori combattevano come gladiatori e ci sono anche le prove che a volte le donne andavano a combattere!

La leggenda più famosa su questi tornei dice che il pubblico decideva il destino di un gladiatore sconfitto con un singolo movimento della mano – il pollice in su significava vita mentre il pollice in giù indicava morte del combattente. Tuttavia, nonostante quello che si poteva vedere nel film Il gladiatore di Ridley Scott, molti storici sostengono il contrario, credendo che il pollice in giù segnalasse “spada nel fodero” e che il combattente dovrebbe essere risparmiato!

Spettacoli moderni

Il luogo in cui una volta i gladiatori combattevano per la loro fama, gli altri ora combattono per l’applauso del loro pubblico (fortunatamente, con meno sangue). Oggi, l’Arena è una delle più belle sale da concerto al mondo, che ha ospitato i migliori artisti di prima classe tra quali Luciano Pavarotti, Norah Jones, Elton John, Leonard Cohen, Andrea Bocelli, Grace Jones e David Gilmour.

Oltre ai concerti, una delle cose più eccitanti da fare a Pola è quella di assistere al famoso festival cinematografico, che si svolge nell’antica arena ogni anno nel periodo tra giugno e agosto. Però, se per caso perdi questo evento, puoi visitare l’Arena di Pola durante Spectavle Antiqve, un evento settimanale dove si ricreano gli storici combattimenti di gladiatori.

Prenota il tuo soggiorno al Camping Village Šimuni, assaggia i lussuosi tartufi in uno dei nostri ristoranti favolosi e ispirati per un viaggio in Istria esplorando i suoi monumenti storici!

Il Camping Village Šimuni fa uso dei cookie per migliorare l'esperienza degli utenti sul proprio sito web. Per saperne di più sulla tipologia dei cookie di cui ci serviamo e perché, vai alla nostra INFORMATIVA SULL'USO DEI COOKIE. Consenti al Camping Village Šimuni l'uso di quale tipologia di cookie: